menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti, l'ennesima notte di roghi. Proteste in via Foria

Blocchi stradali, cassonetti rovesciati, traffico paralizzato. Oltre quaranta gli interventi dei vigili del fuoco nelle ultime 24 ore. L'Ufficio Flussi: raccolte 50 tonnellate in più

Napoli ancora in piena crisi rifiuti e la protesta non si placa. L’immondizia ricopre il suolo per centinaia di metri, blocchi stradali impediscono il passaggio, i cittadini esasperati sono decisi a farsi sentire con ogni mezzo: cassonetti rovesciati, riversamento dei sacchetti al centro delle strade in tutta la zona che riguarda Via Foria e via Duomo fino quasi a Piazza Carlo III. Scene che ormai si ripetono spesso in città, dovute ad un’emergenza che non accenna a cessare o a diminuire in maniera significativa.

Ma la protesta non si ferma qui. Si registrano infatti ben 40 interventi dei vigili del fuoco del Comando provinciale a partire dalle 8 di ieri mattina, per domare le fiamme dei cumuli dati al rogo. Spazzatura in fiamme anche al Corso Umberto dove la crisi è al limite dopo una settimana in assenza di raccolta. Le manifestazioni della rabbia cittadina risaltano ancora di più in questi giorni in cui il capoluogo campano è impegnato nelle elezioni amministrative e la spazzatura è stata al centro dell'infuocata campagna elettorale. E quella che sembrava rassegnazione di fronte ad una degenerazione di una crisi apparentemente irreversibile prende quasi i tratti della rivolta.

Ancora: un centinaio di residenti in via Argine, via Fausto Coppi, via provinciale Botteghelle e via Scarpetta hanno rovesciato sulla strada, all'altezza della rotonda, il contenuto di cassonetti per la raccolta di rifiuti, provocando il rallentamento e il temporaneo blocco della circolazione stradale. Carabinieri in servizio di pattuglia per il controllo del territorio sono intervenuti e 4 persone sono state denunciate per sversamento di rifiuti e per interruzione di pubblico servizio.

Intanto L’Ufficio Flussi della Regione Campania ha comunicato che 1300 tonnellate di rifiuti della città (50 in più rispetto alla solita raccolta quotidiana) più 1580 provenienti dalla provincia sono state conferite ieri nel tardo pomeriggio. Appare evidente però che si è ancora lontani da una risoluzione efficace del problema, l’unica in grado di fermare definitivamente anche l’esasperazione dei cittadini e le loro proteste.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Attualità

La Fontana del Tritone torna a vivere dopo sei anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento