menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esecuzione choc, sicario spara tra i bimbi: pregiudicato ferito

Il bersaglio dell'agguato, Gennaro Esposito, è ora ricoverato in ospedale. La vicenda in un parco tra piazza Carlo III e il Rione Sanità dove, come ogni pomeriggio, stavano giocando alcuni bambini

Episodio choc ieri pomeriggio in città: alcuni bambini che stavano giocando in un parco hanno assistito alla mancata esecuzione di un pregiudicato da parte di un sicario che non ha esitato a sparare dopo una lite che era cominciata poco prima nel corso di una partitella di calcio in strada in un altro quartiere della città.

La vittima dell'agguato - Gennaro Esposito, pregiudicato con obbligo di firma - è ora ricoverato in ospedale, mentre il sicario è riuscito a fuggire. Il fatto è avvenuto in un parco tra piazza Carlo III e il Rione Sanità, dove, come ogni pomeriggio, stavano giocando alcuni bambini. Questi hanno udito degli spari ed hanno visto Esposito correre nel tentativo di evitare i colpi di una pistola a tamburo sparati da un killer.


Esposito, già colpito poco prima da uno o due colpi alla schiena, dopo essere caduto dalla moto guidata da un amico si è rialzato e si è diretto a piedi proprio all'interno del parco tra i bambini che, impietriti, si sono nascosti tra le macchine parcheggiate nei viali del parco. Il pregiudicato ha percorso pochi metri prima di cadere nuovamente a terra. Qui è stato raggiunto dal killer che gli ha puntato la pistola alla testa probabilmente per il colpo di grazia. Esposito, a sorpresa, si è però improvvisamente rialzato ed è scappato: il sicario, nonostante la presenza dei bambini e di molte altre persone nel frattempo affacciatesi ai palazzoni del rione, non ha esitato a sparare ad altezza d'uomo prima di fuggire in sella a un motorino guidato da un complice. (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento