rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Poggioreale Poggioreale / Via Nuova Poggioreale

Fuochi d'artificio davanti a Poggioreale per l'amico detenuto: denunciato

Un trentunenne intendeva dimostrare a un suo amico detenuto aderente ai Comitati di appoggio alla resistenza per il comunismo (Carc) di non essersi dimenticato di lui

Uno spettacolo pirotecnico organizzato poco prima della mezzanotte nei pressi del carcere di Poggioreale di Napoli. Un omaggio e dedica a un suo amico detenuto, aderente come lui ai Comitati di appoggio alla resistenza per il comunismo (Carc). Peccato, però, che il luogo scelto per fare esplodere i fuochi d'artificio è stata la piazza antistante la sede della Procura della Repubblica di Napoli.


Così un 31enne di Quarto è stato denunciato per detenzione abusiva di materiale esplodente senza licenza prefettizia: gli agenti lo hanno sorpreso poco dopo avere avviato lo «spettacolo». Con lui, anche altri dodici giovani militanti. Sequestrate otto custodie di razzo con i relativi tubi di lancio. I giovani stavano facendo sentire la loro vicinanza a R.F., di 27 anni, appartenente ai Carc, finito in carcere dopo essere stato arrestato dalla Digos sabato scorso in quanto ritenuto tra i responsabili del ferimento di un simpatizzante della Destra davanti alla Mostra d'Oltremare di Fuorigrotta, poco prima del comizio del leader del partito Francesco Storace.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuochi d'artificio davanti a Poggioreale per l'amico detenuto: denunciato

NapoliToday è in caricamento