menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo della "stesa" di camorra

Il luogo della "stesa" di camorra

Rione Traiano, "stesa" finita nel sangue: feriti un 16enne e una 25enne

Entrambi incensurati, sono stati feriti accidentalmente dal gruppo di fuoco. Il vero obiettivo era forse un bar lì vicino. Indagini in corso

I colpi sono stati esplosi nel primo pomeriggio, all'altezza del civico 116 di via Marco Aurelio, al Rione Traiano. Valentino Esposito, 16 anni, è stato raggiunto da un proiettile al petto. Un altro colpo ha ferito di striscio una 25enne, Anna Pulcrano, affacciata al balcone del suo appartamento.

Il ragazzo, incensurato, è stato operato all'ospedale San Paolo di Napoli. Aveva subito danni al fegato e ad un polmone. Le sue condizioni sono serie, sebbene secondo i medici non sia in pericolo di vita. La ragazza, colpita ad una gamba di striscio, sta bene: è stata soltanto medicata e sottoposta a risonanza magnetica. È il bilancio dell'ennesimo giorno di follia alla periferia Ovest di Napoli.

La polizia indaga sulla vicenda. Gli agenti stanno provando a rintracciare il proprietario del bar all'esterno del quale il giovane era fermo, in sella al suo motorino. Sul posto hanno trovato tre bossoli calibro 9x21.

Sono stati i familiari della ragazza colpita a trasportare entrambi i feriti all'ospedale. Non è da escludere che neanche il giovane fosse un vero obiettivo per il gruppo di fuoco. Potrebbe essersi trattato di una “stesa” – forse indirizzata ai proprietari del bar – che questa volta ha però rischiato di fare vittime.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Divano: a cosa fare attenzione prima di procedere all'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento