rotate-mobile
Pianura Pianura

Demolizioni Pianura, in protesta mamme e bimbi cosparsi di benzina

Notte di tensioni e proteste a Pianura. I residenti sono intervenuti contro i vigili urbani che stavano procedendo a delle demolizioni. Mamme e bambini sono cosparsi di benzina hanno minacciato di darsi fuoco. La demolizione è stata portata a termine

Nottata di tensione a Pianura dove i vigili urbani sono intervenuti con un blitz per abbattere una struttura abusiva in costruzione. Le donne e i bambini si sono cosparsi di benzina minacciando didar fuoco ai figli pur di evitare l'abbattimento.

E' stato il comandante della polizia municipale di Napoli, Luigi Sementa, a guidare il blitz. Poco dopo le tre, un centinaio di vigili urbani sono intervenuti sul posto: i cittadini, per evitare l'accesso, hanno bloccato la strada collocando di traverso diverse auto.

Poi, la protesta con bimbi cosparsi di benzina e con le mamme che il liquido lo hanno perfino ingerito. Alcune donne sono state accompagnate in ospedale mentre i vigili hanno utilizzato perfino estintori per evitare che qualcuno dei cittadini utilizzasse accendini e desse fuoco a qualcosa.

Secondo quanto ricostruito dai vigili urbani, la scorsa notte, circa quaranta cittadini hanno protestato contro le forze dell'ordine: lo hanno fatto bloccando le strade oltre che con auto anche con alberi abbattuti, cospargendo di benzina perfino i loro bimbi e lanciando il liquido anche contro la stessa polizia municipale.

Nonostante la protesta, la polizia municipale è riuscita a spostare le auto, ad accedere nel cantiere e a procedere all'abbattimento, che è tutt'ora in corso, con pale meccaniche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Demolizioni Pianura, in protesta mamme e bimbi cosparsi di benzina

NapoliToday è in caricamento