menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rivolta a Pianura: al processo visionati filmati. C'è un esponente del Pdl

Alcuni filmati realizzati durante i giorni della rivolta nel quartiere di Pianura contro la riapertura della discarica sono stati visti durante il processo, tra gli imputati anche Marco Nonno del Pdl

Oggi durante l'udienza del processo in corso davanti alla IX sezione del Tribunale, sono stati visionati alcuni filmati realizzati durante i giorni della rivolta nel quartiere di Pianura a Napoli contro la riapertura della discarica e trasmessi da Rai e Canale 5.

A illustrare le immagini, appositamente acquisite presso le redazioni del Tg 5 e della Tgr, c'era il funzionario della Digos Stefano Spagnuolo. Tra i 20 imputati c'è anche il consigliere comunale del Pdl, Marco Nonno, accusato dal pm Antonello Ardituro di essere uno degli organizzatori della rivolta.

Nei filmati del 4 gennaio 2008 compare Nonno con un cappello di lana sulla testa mentre, insieme con altre persone, durante gli scontri, si china come per sollevare qualcosa. Intervistato da un giornalista dopo l'assalto a un bus al quale vennero sgonfiate le ruote, il consigliere comunale dichiarò: "Non so chi sia stato, ma gli autori hanno tutta la mia solidarietà se questo può servire a richiamare l'attenzione".


In un'altra intervista invece disse. "A fronte di una giusta e legittima protesta, è inevitabile che ci sia qualche testa calda". Nonno si è sempre difeso sostenendo di essere vittima di un complotto politico. La polemica è stata sfiorata anche oggi in aula, quando, indicando alla corte (presidente Aschettino) uno dei partecipanti alla protesta, Nonno ha detto: "Si tratta del consigliere circoscrizionale Strazzullo, molto vicino al consigliere regionale Pietro Diodato". Tra le parti civili nel processo ci sono l'Azienda napoletana mobilità e l'Asia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento