PianuraToday

Donna uccisa a Pianura: l'omicida ha 19 anni e confessa tutto

Gianluca Foti ha ammesso, presentandosi dai carabinieri del Rione Traiano, di aver ucciso Annunziata Valente, la donna di 76 anni trovata morta in casa sua a Pianura. Il giovane ha perso la testa per problemi economici

Dopo diverse settimane si è risolto il giallo sulla morte di Annunziata Valente, la donna di 76 anni trovata uccisa nella sua casa a Pianura. Ad ucciderla è stato Gianluca Foti, un ragazzo di 19 anni che si è presentato a testa bassa ai carabinieri della compagnia del Rione Traiano e ha ammesso tutto.

Foti sapeva che i carabinieri erano sulle sue tracce e che sarebbe stata solo questione di ore, anche a causa di una telefonata che lui stesso aveva fatto ad un suo amico dalla casa della vittima. Al capitano Federico Scarabello ha detto che aveva elementi utili per le indagini. Poi, nel racconto c'erano dettagli che solo l'omicida poteva conoscere. E così, poco dopo, tra le lacrime, Gianluca ha ammesso tutto. Ha raccontato gli attimi di follia, ha descritto come ha massacrato l'anziana, con un martello, nella sua abitazione del quartiere Pianura. E poi di come l'ha soffocata, con delle buste di plastica. Soprattutto ha raccontato la storia della sua famiglia, fatta di debiti, di preoccupazioni e di soluzioni che non arrivavano mai. Gianluca, problemi con la giustizia, non li aveva avuti proprio mai. I carabinieri parlano di lui come di un ragazzo normalissimo.

Lavorava in maniera saltuaria, ora come pony express, ora portando a spasso cani. Quella sera lui, ad una soluzione per la sua famiglia, se pur momentanea, era convinto di starci vicino. Annunziata Valente aveva dato in fitto alla famiglia Foti un garage. L'idea di Gianluca era questa: chiedere all'anziana la restituzione di una parte dei soldi già versati per l'affitto, in modo da "dare una mano alla sua famiglia". Lo ha fatto anche in nome di un seppur lontano legame di parentela, visto che il figlio dell'anziana è un cugino del padre. Ma la 76enne si è rifiutata. Hanno iniziato a litigare e l'ha colpita più volte con un martello, l'ha poi soffocata; i carabinieri parlano di un vero e proprio accanimento. Oggi, al pari di quanto già avvenuto la scorsa notte, il 19enne è stato sottoposto ad ore di interrogatorio. Ha ammesso tutto, nei dettagli. E' molto provato e ha detto che presto "troverà la forza per chiedere scusa ai parenti dell'anziana donna".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

  • Stop agli spostamenti interprovinciali (non giustificati), torna l'autocertificazione: la nuova ordinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento