Pianura Pianura

Blitz anticamorra a Pianura: colpo al cuore del clan Marfella

In manette 22 persone con l'accusa di associazione per delinquere di tipo mafioso, narcotraffico, detenzione illegale di armi da guerra, ricettazione ed estorsioni nel quartiere

Carabinieri

Pianura, blitz anticamorra nella notte: ventidue persone sono state arrestate dal Nucleo investigativo dei Carabinieri con l'accusa di associazione a delinquere di tipo mafioso, narcotraffico, detenzione illegale di armi comuni e da guerra, ricettazione ed estorsioni.

Tra i destinatari delle misure cautelari vi sono anche gli attuali vertici del clan "Marfella" come Carlo Tommaselli, che risultava da tempo latitante e Giovanni Romano, individuato come "reggente" del gruppo criminale tra il 2009 e il 2010, oltre ad esponenti del clan 'Lago', operanti nel quartiere.

Gli investigatori sono riusciti a ricostruire tutto quanto avvenuto tra il 2009 ed il 2010, quando il clan Marfella strinse un'alleanza con alcuni fuoriusciti dell'avverso clan Lago. Il nucleo investigativo ha, inoltre, accertato che il clan Marfella aveva stretto una alleanza con l'organizzazione criminale dei "Puccinelli", operativa nel rione Traiano per il controllo del traffico degli stupefacenti. Ma non solo. Successivamente gli uomini del gruppo Marfella avrebbero avviato uno scontro armato con i Lago. Nel corso delle indagini sono stati accertati diversi casi di estorsione ai danni di commercianti ed imprenditori della zona. Le misure cautelari sono state emesse dal gip del tribunale di Napoli su richiesta della Direzione distrettuale antimafia. (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz anticamorra a Pianura: colpo al cuore del clan Marfella

NapoliToday è in caricamento