rotate-mobile
Fuorigrotta Fuorigrotta

Alimenti in pessimo stato di conservazione: maxi sequestro in ristoranti e rosticcerie

L'azione dei carabinieri ha portato alla contestazione di sanzioni amministrative per 6.000 euro a carico di 3 attività commerciali e a sanzioni pecuniarie a carico dei responsabili dei punti di ristoro

I carabinieri di bagnoli hanno effettuato un servizio coordinato per il controllo di esercizi commerciali di nuova apertura con l’ausilio di colleghi del nas di napoli e di personale dell’asl na1.

Il servizio ha portato alla contestazione di sanzioni amministrative per 6.000 euro a carico di 3 attività commerciali e alle denunce di un cittadino cinese 53enne titolare di un ristorante/rosticceria di bagnoli (poi sottoposto a chiusura amministrativa) sorpreso a vendere 37 chilogrammi di alimenti in pessimo stato di conservazione. All’esercente sono state inoltre comminate multe per 1.500 euro per violazioni a norme di carattere igienico-sanitario.

Il padrone 50enne di un ristorante di Fuorigrotta operava sprovvisto di licenza per la somministrazione di alimenti ed e’ stato sorpreso a detenere 15 chilogrammi di alimenti in cattivo stato di conservazione. I titolari di un negozio di casalinghi di fuorigrotta e di un esercizio commerciale di elettronica varia a bagnoli, un cittadino cinese 29enne e un suo connazionale 32enne, sono stati invece denunciati perché sorpresi mettere in vendita prodotti privi del marchio ce, sprovvisti delle autorizzazioni previste.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alimenti in pessimo stato di conservazione: maxi sequestro in ristoranti e rosticcerie

NapoliToday è in caricamento