menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mostra d'Oltremare, strage di pesci e tatarughe nel laghetto

I carabinieri forestali sono intervenuti a seguito della segnalazione di Fabio Procaccini, delegato provinciale della Lipu

Sopralluogo dei carabinieri forestali alla Mostra d'Oltremare, nell'area del laghetto Fasilides. La pattugli è intervenuta a seguito della segnalazione e di un video denuncia di Fabio Procaccini, delegato provinciale della Lipu.

Le immagini mostrano i lavori di manutenzione e di svuotamento dello specchio d'acqua: un'azione che ha causato la morte di centinaia di pesci rossi non messi preventivamente in salvo. Risulterebbero disperse anche diverse tartarughe.

Al momento gli accertamenti sono ancora in corso. Nelle prossime ore, hanno fatto sapere i carabinieri, sarà verificata anche la gestione dei rifiuti derivati da questa operazione, ovvero dove e come siano stati smaltiti il fango e la melma.

"ABBIAMO CHIESTO SPIEGAZIONI"

"Si tratta di una barbarie inutile per la quale abbiamo chiesto spiegazioni. E’ assurdo che nessuno si sia posto il problema di mettere in salvo migliaia tra pesci, tartarughe e altri esemplari che avrebbero potuto essere ospitati tranquillamente nel laghetto dello zoo che dista pochi metri", ha fatto sapere Francesco Emilio Borrelli dei Verdi. " Si tratta di un vero e proprio crimine commesso nei confronti di questi poveri animali per i quali chiederemo giustizia. Vogliamo intanto ringraziare i volontari della Lipu che in questo momento stanno sfamando le papere del laghetto e hanno adottato le tartarughe superstiti. Ora bisogna riempire subito il laghetto così come disposto anche dall’intervento dei Carabinieri Forestali. L’intervento dell’ente Mostra che solo ora ha messo a disposizione alcune vasche è apprezzabile seppur tardivo. Quando si pianificano interventi di questo tipo occorre rispettare la vita di tutti gli esseri viventi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento