Venerdì, 14 Maggio 2021
Fuorigrotta Fuorigrotta / Via Cintia Parco San Paolo

Mensa occupata a Monte Sant'Angelo, prossimo appuntamento il 21 maggio

Dopo la simbolica occupazione e distribuzione di pasti dell'8 maggio, il 21 nuova apertura della mensa di Monte Sant'Angelo. Il collettivo Federico II: "L'università dev'essere accessibile a tutti"

La struttura universitaria di via Cintia

Un solo simbolico giorno, lo scorso 8 maggio. Tanto il collettivo “Studenti Federico II” ha riaperto la mensa del plesso universitario di Monte Sant'Angelo, a Fuorigrotta. Un'iniziativa che ha avuto molto successo, e che va ad affiancarsi all'occupazione della mensa di via Mezzocannone e all'esperienza del centro occupato Zero81 lì dov'era la mensa dell'Orientale. Prossimo appuntamento coon l'iniziativa il 21 di questo mese.

Il centro della facoltà di Chimica a Fuorigrotta, lo scorso 8 maggio, è stato riaperto dalle 12 alle 15: tre ore in cui tutte le porzioni e le bibite (approntate alla mensa di via Mezzocannone) sono andate a ruba. Ad offerta libera. Ma la riuscita dell'apertura simbolica non sorprende più di tanto. “La situazione mense a Monte Sant’Angelo è in continua emergenza – spiegano i ragazzi che hanno organizzato l'iniziativa – Oggi ne sono attive solo due, che servono in tutto 150 pasti al giorno, su un bacino di oltre 10mila studenti”. In pratica o si vince la corsa contro il tempo per pagare i tre euro del pasto alla mensa, oppure ci si deve accontentare dei ristoranti esterni, sì convenzionati con l'università ma più costosi.

Il servizio mense è gestito dall’Adisu, l’azienda per il diritto allo studio. Eppure “da anni ormai il meccanismo è inceppato – proseguono gli studenti – Basta ricordare la storia della mensa di Mezzocannone: chiusa nel 2000, ristrutturata interamente nel 2006 per una spesa di quattro milioni e mai riaperta. Il nostro gesto vuole ribadire che l'università debba essere accessibile a tutti, nel rispetto del diritto allo studio di ogni studente”.
Prossima apertura - e successo assicurato - martedì 21 maggio, nella speranza che il problema del vitto universitario in città possa presto trovare la via della risoluzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mensa occupata a Monte Sant'Angelo, prossimo appuntamento il 21 maggio

NapoliToday è in caricamento