Domenica, 19 Settembre 2021
Fuorigrotta Bagnoli / Via John Fitzgerald Kennedy

Edenlandia, due nuove offerte: il Cinodromo forse parco acquatico

Al vaglio del tribunale fallimentare le proposte di un imprenditore della ristorazione e della cordata Spa Nuova Edenlandia: nel secondo caso si parla di riassorbimento dei 55 dipendenti e di 8 milioni d'investimenti

Edenlandia

Si aprono nuove prospettive per Edenlandia, il parco dei divertimenti di Fuorigrotta chiuso un anno fa. Lo scorso 31 dicembre sono arrivate, alla cancelleria del giudice fallimentare Nicola Graziano, due offerte: la prima da un imprenditore del settore della ristorazione, la seconda da un gruppo di costruttori edili e di impiantistica per navi da crociera attivo tra la Campania ed il Friuli.

A quanto pare l'offerta più interessante sarebbe quest'ultima. La Spa Nuova Edenlandia – questo il nome della società costituita ad hoc – avrebbe messo sul piatto 250mila euro per rilevare lo storico marchio ed il parco giochi, comprensivo di attrazioni.
Al contempo, la cordata avrebbe assicurato investimenti per oltre otto milioni di euro nei prossimi cinque anni ed il riassorbimento dei 55 dipendenti la cui cassa integrazione è scaduta lo scorso 31 dicembre. L'area dell'ex Cinodromo, infine, dovrebbe trasformarsi in un parco per giochi d'acqua.

Il progetto è stato illustrato anche a Palazzo San Giacomo ed all'ente Mostra d'Oltremare, che dei suoli di Edenlandia è proprietario. A quest'ultimo è stato offerto un canone di locazione di 200mila euro annui per fino al 2034.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edenlandia, due nuove offerte: il Cinodromo forse parco acquatico

NapoliToday è in caricamento