menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fuorigrotta, la denuncia dell'Arcigay: ragazzo aggredito in un bar

Konstantin, un ragazzo di origini russe, è stato colpito al volto e al fianco, dopo aver ricevuto offese omofobe

Domenica mattina in un bar di piazzale Tecchio, spesso ritrovo della comunità lgbt napoletana al termine delle serate in discoteca del sabato, Konstantin, un ragazzo di origini russe, è stato aggredito mentre si apprestava a fare colazione nel locale.

"La causa è stata un banale diverbio che ha coinvolto alcuni avventori del locale: Konstantin dopo aver ricevuto offese omofobe ("buttate fuori il ricchione") è stato colpito al volto, al fianco e alle gambe. I due amici sono poi fuggiti verso la cumana, facendo ritorno a casa. In un secondo momento Konstantin si è rivolto al Pronto Soccorso dove i medici hanno riscontrato contusioni, eritemi e un trauma psichico", denuncia l'Arcigay.

 Antonello Sannino, presidente di Arcigay Napoli: "Chiediamo un’intervento immediato della Regione Campania affinché velocizzi il percorso di una legge regionale in attesa che arrivi quella nazionale che punisca efficacemente chi si macchia di crimini a sfondo omo-transfobico".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, de Magistris sul contagio: "Zona rossa sempre più verosimile"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento