rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Bagnoli Bagnoli / Via Coroglio

Città della Scienza, la Cgil denuncia il taglio dei fondi regionali

Il segretario regionale del sindacato, Franco Tavella, "prende atto con rammarico di un dimezzamento del contributo". "Il museo andrebbe rilanciato, questi provvedimenti sembrano un disimpegno"

Franco Tavella, segretario Cgil Campania, denuncia il taglio dei fondi operato dalla Regione a Città della Scienza. “All'indomani del rogo, Città della Scienza è stata da tutti riconosciuta come una straordinaria eccellenza di Napoli, del Mezzogiorno e dell'Europa. Abbiamo registrato dichiarazioni impegnative da parte di tutte le istituzioni e dalle più alte cariche dello Stato – spiega Tavella – Con rammarico, prendiamo atto che quella straordinaria eccellenza subisce, da parte della Regione, un dimezzamento del contributo ad essa destinato".

"Città della Scienza – secondo Tavella – va ora più che mai sostenuta e rilanciata. I provvedimenti messi in atto, invece, assumono il sapore di un disimpegno". "Non manchiamo di sottolineare - conclude Tavella - che l'eccellenza di CdS era dovuta anche al contributo e al sacrificio che i lavoratori da anni avevano offerto e che ancora oggi continuano ad offrire. Forse è arrivato il tempo, a tanti mesi da quel rogo, di aggiungere a quelle dichiarazioni le coerenze necessarie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città della Scienza, la Cgil denuncia il taglio dei fondi regionali

NapoliToday è in caricamento