rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Bagnoli Bagnoli / Via Coroglio

Città della Scienza, salta la firma per la ricostruzione

Ministero dell'Ambiente, Comune e Regione non hanno trovato l'accordo. Sodano: "Bene investire per ricostruire il museo, ma è necessario farlo anche per bonifica e spiaggia pubblica"

Niente firma sull'accordo per la ricostruzione di Città della Scienza: una festa a metà quindi quella di oggi, ad un anno esatto dal rogo che distrusse il museo. Non è stata trovata l'intesa tra le parti, ma anzi è calato il gelo tra ministero dell'Ambiente, Comune di Napoli e Regione Campania.

Al centro della questione la bonifica del territorio di Bagnoli. Tommaso Sodano ha spiegato che “ci sono dettagli da limare per l'accordo, si è insediato un nuovo governo. Non si può pensare solo alla ricostruzione del museo, i fondi devono essere utilizzati anche per la bonifica e per la spiaggia pubblica, che il quartiere sta chiedendo da tempo”.

Nella querelle istituzionale è rimasta coinvolta anche il ministro dell'istruzione Giannini, rimasta da sola in sala per due ore senza che nessun rappresentante di Regione o Comune le desse il benvenuto. Significativa l'assenza del presidente campano Stefano Caldoro, tra i promotori dell'accordo che – a oggi – sembra essere saltato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città della Scienza, salta la firma per la ricostruzione

NapoliToday è in caricamento