rotate-mobile
Bagnoli Bagnoli / Via Coroglio

Progetto europeo “Places”, Comune e Città della Scienza insieme per l'innovazione

Il progetto vede la partecipazione di 70 partner, tra musei, amministrazioni, centri culturali e di ricerca. Con l'obiettivo di coordinarsi per costruire città attente alla diffusione scientifica

Domani e venerdì il Comune di Napoli e Città della Scienza – rappresentati rispettivamente dall'assessore all'Istruzione Annamaria Palmieri e dal direttore Luigi Amodio – parteciperanno a Torino al meeting europeo del progetto “Places”, finanziato dall'Unione Europea nell'ambito del settimo programma quadro di ricerca e sviluppo.

Il progetto, coordinato dalle reti europee Ecsite (musei scientifici), Eusea (festival della scienza) ed Errin (regioni innovative), vede la partecipazione di circa 70 partner tra musei, centri culturali, amministrazioni comunali e centri di ricerca, e ha l'obiettivo di mettere a punto buone pratiche per la costruzione di azioni comuni per costruire "città della cultura scientifica": città attente all'innovazione e alla diffusione della scienza e della tecnologia.

La città di Napoli e le azioni portate avanti dalla partnership che vede attivi Città della Scienza, il Comune, l'Università Federico II, la Stazione Zoologica A. Dohrn, l'Osservatorio Vesuviano e l'Osservatorio Astronomico, è stata selezionata come "buona pratica" assieme a Bruxelles, Grenoble, Groningen e Vienna e presenterà le attività svolte in una sessione dedicata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto europeo “Places”, Comune e Città della Scienza insieme per l'innovazione

NapoliToday è in caricamento