menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disastro ambientale a Bagnoli, la sentenza: sei condanne

Le pene inflitte, dai due ai quattro anni di carcere, sono inferiori a quanto richiesto dai pm. I principali reati di cui sono stati dichiarati colpevoli gli imputati sono disastro ambientale e truffa

Sei condanne, con pene che variano dai quattro ai due anni di reclusione. Si tratta di quanto ha deciso il Tribunale a proposito del processo Bagnolifutura, che vedeva imputati le principali figure della Stu cui era stata affidata bonifica e riqualificazione del quartiere di Napoli Ovest.

La sentenza è stata emessa dalla sesta sezione del Tribunale di Napoli, che ha inoltre disposto anche la revoca del sequestro dell'area. I principali reati contestati sono di disastro ambientale e truffa.

Il presidente Civitillo: "Pene morbide, ma ci hanno dato ragione"

Le pene inflitte ai processati sono inferiori a quanto richiesto dai pm, perché il "disastro amvientale" è stato riconosciuto come colposo e non doloso. Quattro anni per Gianfranco Caligiuri, direttore tecnico di Bagnolifutura; due anni per l’ex direttore generale Mario Hubler (dal 2007); tre anni per Sabatino Santangelo, ex presidente di Bagnolifutura e vicesindaco di Napoli; due anni per l’ex direttore generale del Ministero dell’Ambiente Gianfranco Mascazzini; due anni per Giuseppe Pulli, coordinatore del dipartimento ambiente del Comune di Napoli; tre anni per Alfonso De Nardo, dirigente dell'Arpac. 

L'attesa per la sentenza di primo grado

Il processo era iniziato nel 2013, quando peraltro è stata sequestrata l'area. Il pm aveva chiesto 8 anni di reclusione per Gianfranco Caligiuri; 4 anni e 6 mesi per Mario Hubler; 6 anni per Gianfranco Mascazzini; 5 anni e 6 mesi per Sabatino Santangelo; 5 anni e 6 mesi per Maria Palumbo (invece assolta); 5 anni per Maria Teresa Anna Celano; 5 anni e 8 mesi per Alfonso De Nardo; 5 anni per Giuseppe Pulli. Assoluzione era stata invece chiesta per gli altri accusati.

Le pene richieste dai pm

Alla lettura della sentenza hanno assistito alcuni esponenti del comitato "Bagnoli libera”, i quali avevano anche organizzato un sit in all'esterno del tribunale.

Bagnoli Libera, il commento alla sentenza degli attivisti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione martedì 19 gennaio 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento