menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ippodromo di Agnano

Ippodromo di Agnano

Ippodromo di Agnano, i vincitori del premio per il progetto di riqualificazione

La sesta edizione di "La Convivialità Urbana. Ippodromo tra tradizione e innovazione" è stata vinta da "Il Guscio"

E' stato il progetto "Il Guscio", dell'architetto Claudio Correale e e redatto con la collaborazione dell'architetto Maria Pia Giacoia, ad aggiudicarsi la VI edizione del premio di architettura "La Convivialità Urbana. Ippodromo tra tradizione e innovazione".

Ideato dall'architetto Grazia Torre (presidente dell'associazione NapoliCreativa), aveva lo scopo di valorizzare una parte dell'Ippodromo di Agnano attraverso la risistemazione del parterre al suo ingresso, nonché il restyling esterno della cortina formata dalle tre tribune, la ristrutturazione della tribuna laterale B (per un ristorante panoramico sui campi da corsa) e uno spazio dedicato alla musica.

Il concorso ha visto la realizzazione di 13 progetti messi in campo dai gruppi multidisciplinari formati da architetti, commercialisti, ingegneri e sociologi.

Secondo progetto classificato "Gli Equini danzanti" (anche vincitore del premio web) degli architetti Elia Scaldaferri, Sergio Setaro, Antonio Formisano, Enzo junior Dessì, Antonio Tamburrini, Fabio Pennino e Fabio Principe; terzo progetto vincitore Agnano 16:9 del gruppo formato da Pasquale Zeppetella, Carmine Tornincasa e Domenico Federico.

Il primo premio è stato di 2.500 euro, il secondo di 1.500 euro mentre 500 euro sono andati al terzo classificato. I gruppi vincitori sono stati premiati da Grazia Torre, Salvatore Visone presidente Ordine Architetti Napoli, da Pier Luigi D'Angelo presidente di Ippodromi Partenopei srl, da Aldo Migliaccio del Cda di Ippodromi Partenopei srl, e da Francesco Cesaro consigliere referente del progetto per l'Ordine Architetti Napoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento