rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Bagnoli Bagnoli

Bonifica di Bagnoli, esposto dei Cinque Stelle alla Corte dei Conti

Gli attivisti partenopei del movimento di Beppe Grillo vogliono così sollecitare un'ulteriore inchiesta sul mancato disinquinamento: l'obiettivo è far sì che i responsabili risarciscano la cittadinanza

Per la mancata bonifica dei suoli di Bagnoli, lunedì prossimo gli attivisti del Movimento 5 Stelle di Napoli consegneranno un esposto alla Corte dei Conti per danno erariale e d'immagine. Sarà indirizzato contro i responsabili delle bonifiche per i quali – si legge nella nota del M5S – “Il pm della procura di Napoli, Stefania Buda, ha chiesto il rinvio a giudizio per reati ambientali, truffa, falso e favoreggiamento in merito ai 107 milioni stanziati e spariti effettuando una bonifica fantasma”.

“L'esposto alla procura contabile – spiegano i promotori – va nella direzione di sollecitare un'altra inchiesta che potrebbe condurre finalmente al riconoscimento degli amministratori coinvolti, e già rinviati a giudizio, tra i quali Rocco Papa e Sabatino Santangelo, ex vicesindaci e presidenti di Bagnolifutura, come soggetti tenuti direttamente a risarcire i cittadini truffati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonifica di Bagnoli, esposto dei Cinque Stelle alla Corte dei Conti

NapoliToday è in caricamento