rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
San Ferdinando

"Il San Carlo non è il San Paolo": sit-in di protesta contro il maxi schermo per i mondiali

Ci ritroveremo alle 11,00 sabato prossimo per un primo sit-in dinanzi al San Carlo, dove attenderemo l'uscita dei musicisti e degli artisti del coro per una performance pubblica di protesta assieme a tutti i musicisti ed i cantanti che aderiranno all'iniziativa

 La sovrintendenza del Massimo Partenopeo, in accordo col Commissario Straordinario Michele Lignola, ha deciso di proiettare su un maxi schermo all'interno del teatro San Carlo le partite dei mondiali degli ottavi di finali.

"Siamo pronti a dire no alla mercificazione che si fa di un luogo di Cultura, per giunta Tempio indiscusso della Lirica a livello mondiale! È il teatro dell'opera più antico in Europa. Fondato nel 1737, è stato esempio per i teatri europei per lo stile architettonico e composizione, ha visto sul suo palco esibirsi compositori di prestigio internazionale tra cui Rossini e Verdi, e il fior fiore della lirica storica internazionale fino ad arrivare alla Callas, a Pavarotti, José Carreras e Placido Domingo, solo per citarne qualcuno! Non può un luogo simbolo della Cultura e dello sfarzo di una capitale europea, quale era Napoli, essere ridotto a bar sport per la visione di una partita, anche se si tratta di un mondiale. È un oltraggio alla Cultura, alla storia, ai Napoletani, ai Campani, agli Italiani tutti , che non possono acconsentire ad una siffatta vergogna! Per fermare lo scempio della nostra Cultura, per non morire di oppio delle masse, per cantare forte a chi ci vuole appiattiti.

Ci ritroveremo alle 11,00 sabato prossimo per un primo sit-in dinanzi al San Carlo, dove attenderemo l'uscita dei musicisti e degli artisti del coro per una performance pubblica di protesta assieme a noialtri e a tutti i musicisti ed i cantanti che aderiranno all'iniziativa. Dopodiché ci ritroveremo di nuovo dinanzi al teatro S.Carlo alle ore 21,00 per operare un sit-in dinanzi all'ingresso in modo da impedire l'accesso al teatro che prevederebbe la visione su maxi schermo della partita", affermano i manifestanti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il San Carlo non è il San Paolo": sit-in di protesta contro il maxi schermo per i mondiali

NapoliToday è in caricamento