Sabato, 23 Ottobre 2021
San Ferdinando San Ferdinando / Via Partenope

Ruba un telefonino sul lungomare e scappa verso il corso Vittorio Emanuele: arrestato dopo aver travolto gli agenti

Il 43enne nascondeva un coltello e documenti di riconoscimento falsi

Ieri mattina gli agenti del Commissariato San Ferdinando hanno notato in via Partenope una persona su uno scooter, che alla loro vista ha effettuato un’inversione di marcia per darsi alla fuga in direzione di via Chiatamone. Ne è nato un inseguimento nel corso del quale il motoveicolo ha proseguito la sua corsa effettuando manovre pericolose per la circolazione stradale fino a quando, in piazza Amedeo, è riuscito a far perdere le proprie tracce, per venire poi scovato all’altezza di corso Vittorio Emanuele.

Bloccato dopo un nuovo tentativo di fuga

Dopo non essersi fermato all'alt dei Falchi ha tentato di allontanarsi ma ha impattato contro la moto di servizio facendo cadere gli oepratori. L'uomo è stato poi bloccato. In suo possesso un coltello a serramanico con la lama della lunghezza di 13 cm e un telefono cellulare che era stato rubato poco prima in un esercizio commerciale di via Chiatamone.

Inoltre, durante le fasi dell’identificazione, il malvivente ha fornito generalità false esibendo una carta d’identità risultata alterata ed è stato accertato che si trovava a bordo di uno scooter rubato lo scorso 26 agosto che è stato restituito al legittimo proprietario. Il 43enne napoletano, sottoposto alla misura alternativa della semilibertà, è stato arrestato per furto con destrezza, lesioni, resistenza a Pubblico Ufficiale, danneggiamento di beni della Pubblica Amministrazione, ricettazione, porto di oggetti atti ad offendere, falsa attestazione o dichiarazione a Pubblico Ufficiale sulla identità personale e possesso e fabbricazione di documenti falsi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba un telefonino sul lungomare e scappa verso il corso Vittorio Emanuele: arrestato dopo aver travolto gli agenti

NapoliToday è in caricamento