menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Cumuli di detriti invadono i colonnati di piazza del Plebiscito"

La denuncia arriva da Francesco Emilio Borrelli e da Gianni Simioli: "Stato di degrado umiliante per la città"

Enormi cumuli di detriti - raccontano il responsabile regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli della Radiazza - giacciono lungo i colonnati di P.zza Plebiscito in parte interdetti al pubblico per dei lavori di risistemazione a quanto ci risulta parziale dell' area. In realtà nessun cartello esplicativo è stato affisso dagli autori di questo intervento come invece prevederebbe la legge.

"I colonnati da anni oramai sono pericolanti ed in uno stato di degrado umiliante per la città soggetti a continui conflitti di competenze e scarica barile di responsabilità tra comune di Napoli, Prefettura, demanio pubblico, curia e Soprintendenza. A furia di litigare e rimanere immobili a livello amministrativo l' intera area è andata in malora. I colonnati sono pericolanti nonostante un restauro dei soffitti sia avvenuto di recente ma a quanto pare non è riuscito. I colonnati sono pieni di scritte e usati come urinatoi. Noi ci auguriamo che a breve davvero inizino i lavori di restauro complessivi. Ci risulta però che la Chiesa di San Francesco di Paola ha comunicato la sua indisponibilità ad autorizzare qualsiasi intervento complessivo fino a giugno 2014 perchè ha decine di matrimoni già prenotati. Se invece come è stato più volte annunciato i lavori inizieranno subito saremo i primi ad applaudire pubblicamente gli autori di una svolta epocale per piazza del Plebiscito".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Attualità

Anm, via alla nuova linea bus 602 sulla tratta Garibaldi-Dante

social

Lotto, estrazione di lunedì 3 maggio 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento