ChiaiaToday

Papa Francesco e la pizza sul Lungomare: "Che emozione donargliela, ho pianto dalla gioia"

Il maestro pizzaiolo Enzo Cacialli della pizzeria Don Ernesto è l'autore della consegna della pizza a Papa Francesco. NapoliToday l'ha intervistato

La pizza per il Papa

La visita pastorale di Papa Francesco a Napoli ha emozionato e conquistato tutti. Il Pontefice infatti nelle sue parole e nei suoi gesti ha saputo rapportarsi in maniera semplice e diretta con i napoletani che l'hanno subito amato.

Tra gli avvenimenti più curiosi di sabato scorso, il casco indossato per sensibilizzare i più giovani ad uno stile di guida maggiormente sicuro a bordo degli scooter e il "dono" della pizza realizzato dal maestro pizzaiolo Enzo Cacialli della pizzeria Don Ernesto, che durante il passaggio della Papamobile sul lungomare è riuscito a consegnare a Papa Francesco una pizza speciale.

"Sono riuscito ad eludere la sorveglianza e a consegnare la pizza al Papa. Ancora sono emozionato se ci penso. Papa Francesco ha fermato la Papamobile e ha accolto con un sorriso il mio dono e mi ha detto che l'avrebbe mangiata dopo. Dopo sono tornato in pizzeria e sono scoppiato a piangere dalla gioia", ha rivelato a NapoliToday il maestro pizzaiolo Enzo Cacialli, figlio di Ernesto, che realizzò la pizza mangiata dal presidente statunitense Clinton nel 1994, durante il G7.

"Non credevo fosse possibile avvicinarlo e che ce l'avrei fatta. Avevo deciso di preparare una pizza speciale per Papa Francesco, condita con i colori simbolo del Vaticano, con i pomodorini gialli del piennolo, la mozzarella di bufala e la ricotta di bufala, ma non sapevo se ce l'avrei fatta davvero a donargliela. Papa Francesco in questo modo ha dimostrato ancora una volta di essere una persona semplice e vicina a noi napoletani. È argentino, lo sentiamo simile a noi. Tra l'altro quando le persone che erano sistemate dietro le transenne hanno visto che il Papa ha accettato il nostro dono hanno esultato come se fosse stato segnato un goal. È stato un momento bellissimo".

L'INTERVISTA | GUARDA IL VIDEO

Dal momento della consegna della Pizza benedetta da Papa Francesco a oggi, il telefono della pizzeria del lungomare è andato in tilt come ci raccontano Enzo e il suo socio Roberto Biscardi: "Ci chiamano da tutto il mondo per chiederci interviste sul nostro gesto. Nbc, Cnn e tutti i network stampa e radio-televisivi ci chiedono di commentare come è nata la nostra idea e cosa abbiamo provato nel consegnargliela".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

  • Sindrome di Kawasaki (o simil Kawasaki): 5 i casi a Napoli

  • Le migliori dieci canzoni su Diego Armando Maradona: la classifica

  • Scossa di terremoto nella zona flegrea: l'evento sismico avvertito dalla popolazione

Torna su
NapoliToday è in caricamento