menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La manifestazione degli insegnanti, foto Facebook

La manifestazione degli insegnanti, foto Facebook

Tensioni alla manifestazione degli insegnanti: "Ci stanno deportando"

Centinaia di docenti in piazza Plebiscito contro la mobilità straordinaria disposta dalla legge "Buona scuola". I sindacati: "In 2mila dovranno spostarsi dalla Campania al Nord Italia"

Manifestazione molto tesa, stamane, all'esterno della Prefettura di Napoli. In piazza, gli insegnanti, che chiedono la revisione delle graduatorie dei trasferimenti, definiti “delle vere e proprie deportazioni”.

Agenti di polizia schierati hanno fatto cordone per liberare la carreggiata, arrivando anche a spintonare i manifestanti: da lì sono scoppiati dei tafferugli. Dopo qualche attimo di tensione gli agenti si sono tolti il casco – per stemperare la situazione che stava aggravandosi – ed è partito un applauso.

LA MANIFESTAZIONE IN PIAZZA PLEBISCITO - VIDEO

La manifestazione dei docenti della scuola primaria in piazza Plebiscito è volta a conoscere i criteri con cui sono state destinate le destinazioni dei trasferimenti: in molti, anche con decenni di insegnamento alle spalle, saranno costretti a lavorare centinaia di chilometri lontano dalle loro famiglie.

Secondo i sindacati, saranno 2mila i docenti che dovranno spostarsi dalla Campania al Nord Italia. Sono coloro che hanno accettato il piano assunzioni della legge 107, il decreto “Buona scuola”, che ha disposto la mobilità straordinaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dramma a Sanremo: morta la mamma del maestro Campagnoli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento