rotate-mobile
San Ferdinando San Ferdinando / Via Santa Brigida, 68

Galleria Umberto fuori controllo, droga davanti ai turisti e aggressioni ai baristi: "Fanno quello che vogliono"

Doppia aggressione nel giorno di Natale

In Galleria Umberto torna l'emergenza degrado. Sono numerose le segnalazioni in questi ultimi giorni di aggressioni subite dai commercianti da parte di clochard sotto l'effetto di stupefacenti. A raccogliere la denuncia dei lavoratori degli esercizi commerciali nella Galleria Umberto è Francesco Emilio Borrelli: "Scene di persone che si drogano davanti a tutti, defecano e urinano. Se il Comune ha offerto alloggi a questi clochard e hanno rifiutato se ne devono andare", spiega il neodeputato. "Basterebbero i cancelli, ma a Napoli le cose logiche non si possono mai realizzare", prosegue.

"Sono stato minacciato, mi hanno lanciato una bottiglia contro. Per fortuna hanno colpito il bancone e non me. Poi un altro clochard la stessa sera (a Natale) mi ha rovesciato addosso cappuccino, zuccheriera. Fanno quello che vogliono. Non c'è sicurezza, non va bene così. Non volevano pagare, ma decidiamo noi a chi fare beneficienza", denuncia un barista. 

Il malcontento degli esercenti è sempre più forte e la richiesta nei confronti dell'amministrazione comunale è di agire in tempi celeri al fine ridare dignità ad uno dei luoghi maggiormente frequentati dai turisti.

"Protezione anche per la Galleria Principe Umberto"

In Consiglio Comunale è stato affrontato il tema Galleria Umberto da Gennaro Esposito (Manfredi Sindaco). Il politico è intervenuto per chiedere protezione per le Gallerie Umberto I e Principe di Napoli, "una necessità che mal si concilia anche con l'organizzazione di concerti e con l'inquinamento acustico che ne deriva".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galleria Umberto fuori controllo, droga davanti ai turisti e aggressioni ai baristi: "Fanno quello che vogliono"

NapoliToday è in caricamento