menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Farmacie

Farmacie

"Mia figlia stava male ma le farmacie di turno erano chiuse"

"Poi ci lamentiamo del fatto che gli ospedali sono sovraffollati. E se mia figlia avesse avuto un problema ancora più grave che sarebbe successo?": ecco la denuncia

Il padre di una ragazza ventenne che nelle prime ore del mattino del 13 febbraio, ha avuto un malore dovuto presumibilmente all'influenza, si è recato in diverse farmacie del centro cittadino alla ricerca delle medicine utili a tamponare i conati di vomito che affliggevano la giovane.

Intorno alle 3.00 del mattino, l'uomo, residente a piazza Carolina, in sella al suo scooter dopo aver consultato l'elenco delle farmacie di turno, è transitato in  piazza Municipio, via Crispi e in altre aree del centro cittadino, senza riuscire incredibilmente nell'impresa di trovare una farmacia aperta.

"E' assurdo in un'area molto affollata come quella di Chiaia e di San Ferdinando, moltissime farmacie segnalate come aperte erano chiuse. Poi ci lamentiamo del fatto che gli ospedali sono sovraffollati. Solamente grazie ad un tassista sono riuscito a sapere che c'era una farmacia aperta a piazza Garibaldi (dall'altra parte della città) e sono riuscito a risolvere il problema. E se mia figlia avesse avuto un problema ancora più grave che sarebbe successo?" E' la domanda che pone Giuseppe, che ha raccontato la vicenda a NapoliToday e alla quale non sappiamo cosa rispondere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento