menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piazza Plebiscito

Piazza Plebiscito

Movimento V.A.N.T.O. denuncia: "Ancora danni a Piazza del Plebiscito"

Collassata una delle catene che fanno da recinto alle arcate vuote del portico di Palazzo Reale. "Atto vandalico dei ragazzi che usano la facciata del palazzo come porta oppure un cedimento strutturale"

Nuova denuncia da Angelo Forgione del Movimento V.A.N.T.O. (Valorizzazione Autentica Napoletanità a Tutela dell'Orgoglio): "Ieri è collassata una delle catene che fanno da recinto alle arcate vuote del portico di Palazzo Reale in Piazza del Plebiscito, precisamente quella tra la statua (danneggiata) di Alfonso d'Aragona e l'arco di ingresso. Questo perchè la colonnina di piperno di sostegno destro ha ceduto per qualche pressione e si è spaccata. Lo si capisce dalla sezione della spaccatura, trasversale e non orizzontale a partire dal perno della catena, cosa che fa intuire una pressione verso il basso".

"Che la pressione in quel punto sia stata forte o comunque prolungata nel tempo - si sottolinea - lo si può evincere dall'altra colonnina di sostegno a sinistra che presenta una crepa proprio all'altezza del perno".

Per Forgione, le ipotesi sono due. "Da escludere un mezzo pesante in errore di manovra che non avrebbe sezionato in quel modo la colonnina a meno che la catena non si fosse impigliata per poi essere tirata in avanti. Più plausibile un atto vandalico dei soliti ragazzi che usano la facciata del palazzo come porta oppure, come ipotesi più verosimile, un cedimento strutturale dovuto all'uso improprio e prolungato nel tempo della catena come panchina. Difatti, mi è capitato spesso di vedere persone sedutevi, e tale ipotesi è eloquentemente supportata dall'immagine di google maps della piazza di cui riporto in allegato il particolare inerente al luogo del danno e che mostra due persone sedute sulla catena".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento