rotate-mobile
San Ferdinando San Ferdinando / Via Toledo

Ragazzo colpito dal crollo, don Merola: “Qualcuno ha gravi responsabilità”

Il prete anticamorra è andato al Loreto Mare a visitare Salvatore Giordano, il 14enne in gravissime condizioni dopo quanto avvenuto sabato alla Galleria Umberto. "Possiamo solo pregare"

“Ci sono gravi responsabilità e la procura accerterà i responsabili”: don Luigi Merola, uscendo dal Loreto Mare dopo aver fatto visita a Salvatore Giordano – il 14enne in gravissime condizioni dopo essere stato colpito sabato scorso da calcinacci caduti in via Toledo – è molto duro verso i possibili responsabili ti quanto è successo.

“La situazione è gravissima – ha affermato a proposito delle condizioni in cui versa il ragazzo – Dobbiamo solo pregare Dio perché ha guarito tanti, e può farlo anche con lui”.

La procura di Napoli ha in effetti aperto un fascicolo sulla vicenda: ad indagare il pm Stefania Di Dona coordinata dal procuratore aggiunto Luigi Frunzio. L'obiettivo è accertare a chi competeva la manutenzione del cornicione crollato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzo colpito dal crollo, don Merola: “Qualcuno ha gravi responsabilità”

NapoliToday è in caricamento