menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Posillipo, rumena aggredita da connazionali per il controllo dell'area

Due rumeni hanno picchiato e minacciato di morte una giovane mendicante. La ragazza è fuori pericolo ma ha riportato escoriazioni e contusioni multiple al collo, al torace e al fianco destro

I carabinieri della stazione di Posillipo hanno tratto in arresto in flagranza B.I., 28 anni e S.V, 25 anni, entrambi rumeni e domiciliati a Napoli.
 
I due, all’altezza del semaforo della discesa Coroglio, hanno aggredito a calci e pugni una rumena 26enne per costringerla a consegnare quanto ottenuto nel corso della giornata con l’elemosina. L'hanno minacciata di morte perché aveva invaso la loro "zona" di commercio.
 
Una pattuglia dei carabinieri di Posillipo ha notato l'aggressione mentre stavano effettuando un servizio per il controllo del territorio. Dopo un breve inseguimento a piedi hanno bloccato i malviventi e prestato i primi soccorsi alla donna.  
 
Alla giovane vittima sono state riscontrate escoriazioni e contusioni multiple al collo, al torace e al fianco destro guaribili in 3 giorni.
I due rumeni sono stati arrestati e portati nella casa circondariale di Poggioreale.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento