Giovedì, 13 Maggio 2021
Chiaia Chiaia / Via Francesco Caracciolo

Scarichi abusivi a via Caracciolo: lungomare avvelenato

L'indagine avviata dalla Procura ha rilevato la presenza oltre le soglie previste dalla legge di veleni chimici come cadmio e cromo. Fortemente inquinato il mare che bagna il litorale cittadino da Castel dell'Ovo fino a Punta Sant'Antonio a Posillipo

via Caracciolo

Non c’è pace per le acque di via Caracciolo. L’indagine sulla qualità delle acque avviata dalla Procura, spiega Giuseppe Crimaldi del Mattino, ha rilevato la presenza oltre le soglie previste dalla legge, di veleni chimici come cadmio e cromo in mare. Non solo dunque scarichi di liquami e di sostanze pericolose classiche come i colifecali, ma lo specchio d’acqua che parte da Castel dell'Ovo sino a Sant'Antonio a Posillipo sarebbe fortemente inquinato come evidenziato anche dai dati di Goletta Verde.


Nonostante ciò famiglie con bambini al seguito, ancora invadono a frotte “Mappatella Beach”, in particolare nei week end, facendosi ingannare dalla bellezza di un paesaggio che meriterebbe miglior fortuna e cura

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scarichi abusivi a via Caracciolo: lungomare avvelenato

NapoliToday è in caricamento