rotate-mobile
Chiaia

"La Riviera di Chiaia è diventata infernale". I semafori mandano in tilt la viabilità

"Bastano poche auto in circolazione e il blocco totale del traffico", denuncia l'ex presidente della prima Municipalità

Proseguono i disagi sulla Riviera di Chiaia dopo l'installazione dei semafori che dovrebbero spingere le vetture ad evitare di attraversare l'importante asse viario a velocità troppo sostenute. In tanti in questi giorni hanno segnalato le lunghe code che si formano, come ad esempio l'ex presidente della prima Municipalità Francesco De Giovanni, che su Facebook scrive: "Nel silenzio assordante di quel che resta di una municipalità, il Comune di Napoli ha pensato bene di far installare alla Riviera di Chiaia tre nuovi semafori (uno dietro l'altro, ovviamente non sincronizzati) in soli 20 metri di strada. Bastano poche auto in circolazione e il blocco totale del traffico è assicurato nel principale asse viario della municipalità. Complimenti".

Residenti sul piede di guerra se non verranno apportate modifiche: Semafori non sincronizzati, a distanza l'uno dall'altro ridicola se consideri anche quelli di Arco mirelli e p. za della Repubblica hanno messo semafori " ad capem", scrive sui social Ida. "Tra l’altro per che scende da San Filippo, il semaforo, misurato di persona, dura esattamente 5 secondi. Risultato una coda infinita che non è mai esistita", fa notare infine Andrea. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La Riviera di Chiaia è diventata infernale". I semafori mandano in tilt la viabilità

NapoliToday è in caricamento