menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sparatoria ai baretti di Chiaia: "Dopo siamo andati a farci un panino"

Le dichiarazioni choc di uno dei ragazzi feriti nella rissa avvenuta il 19 novembre nella zona della movida. Resta in carcere il 20enne fermato per tentato omicidio

"Dopo ci siamo incontrati a Fuorigrotta, subito dopo la galleria, e ci siamo fatti un panino". È la dichiarazione choc, riportata dal Mattino, di uno dei feriti nella sparatoria avvenuta ai baretti di Chiaia il 19 novembre scorso.

In attesa di essere serviti, i ragazzi commentavano quanto fosse accaduto nel corso della rissa. Il ragazzo, nonostante perdesse sangue, ha pensato fosse meglio non andare in ospedale per evitare domande.

Sparatoria ai baretti: "Zona scelta dai gruppi delle periferie per scontrarsi"

Intanto il Tribunale del Riesame non ha dato il via libera alla scarcerazione di Giuseppe Troncone, 20enne indagato per tentato omicidio. Secondo gli inquirenti è lui ad aver aperto il fuoco sulla folla con un'arma detenuta illegalmente.

Tra le varie prove raccolte nel corso delle indagini fin qui portate avanti dagli inquirenti, anche un video in cui uno dei presunti autori della sparatoria – insieme ad un complice – avrebbe lasciato la zona della movida di Chiaia per ritrornare verso Fuorigrotta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento