ChiaiaToday

Mergellina, spari tra la folla: ucciso pregiudicato

Per Pasquale Esposito tre colpi di pistola al volto. Era legato al clan dei Piccirillo. L’omicidio tra la folla di Via Giordano Bruno

Ennesima morte per camorra ieri sera a Mergellina. Vittima è il pluripregiudicato Pasquale Esposito, legato al clan dei Piccirillo. L’uomo, 31 anni, è stato sparato tra la folla da due sicari con tre colpi di pistola al volto. Quest’ultimi erano a bordo di un motorino, come la vittima.

L’episodio è avvenuto verso le 19, all’angolo tra via Giordano Bruno e via Ian Palach, nel quartiere Torretta. Subito giunta l’ambulanza, il pregiudicato è stato trasportato all’ospedale Fatebenefratelli dove è deceduto dopo poco.

Pasquale Esposito era un boss della Torretta, braccio destro di Rosario Piccirillo e nipote di Giovanni Cirella. Sull’agguato indaga al momento la Squadra Mobile della Questura di Napoli, mentre si contano a Napoli, dall’inizio di questo anno, ben 44 omicidi di uguale natura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

Torna su
NapoliToday è in caricamento