menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Movida

Movida

Movida "molesta": "Più controlli e chiusura anticipata per i baretti"

"Nei vicoletti di Chiaia abbiamo proposto all'amministrazione comunale di diversificare gli orari di chiusura dei pubblici esercizi": così il presidente della I Municipalità

A Radio Crc Targato Italia, nel corso della trasmissione Barba&Capelli, il Presidente della prima Municipalità Fabio Chiosi è intervenuto sulla questione movida: "Indubbiamente c'è la crisi economica, però Napoli offre poco dal punto di vista dell'accoglienza, dei servizi e della pulizia. I commercianti hanno ragione a lamentarsi della scarsa sorveglianza, perché negli orari odierni riusciamo a mantenere il controllo della situazione ma in quelli notturni no. Il quartiere ormai è meta del divertimento notturno di persone che vengono non solo dal quartiere ma anche da fuori".

CHIUSURA DISCOTECHE - In merito alle chiusure delle discoteche di Chiaia per varie infrazioni, Chiosi ha chiarito: "L'intervento della polizia municipale nelle discoteche è stato repentino e decisivo. Nelle zone residenziali, tra l'altro, come i vicoletti di Chiaia, abbiamo proposto all'amministrazione comunale di diversificare gli orari di chiusura dei pubblici esercizi. Ad esempio i baretti dei vicoli di Chiaia potrebbero chiudere a mezzanotte di inverno ed alle 2 di notte d'estate. Invece gli chalet che sono presenti sul lungomare, non avendo abitazioni nelle vicinanze, lì il discorso può essere più ampio. Ma se non si riesce ad intervenire su questo non riusciremo a intervenire sul disturbo della quiete pubblica e sull'ubriachezza molesta".

ALCOL AI MINORI - "Sulla somministrazione di alcool ai minori siamo molto attivi. Ci sono al momento già 20 denunce dall'inizio dell'anno. Ma anche le famiglie dovrebbero collaborare. Noi stiamo facendo un ottimo lavoro di educazione civica all'interno delle scuole del nostro quartiere".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento