Domenica, 26 Settembre 2021
Chiaia

"Mi hanno insultato e preso a pernacchie": la denuncia di Borrelli

Borrelli ha poi incontrato un uomo che armato di telefonino ha accusato il consigliere Regionale di averlo chiamato camorrista. "La mala Napoli la combatto sempre", le parole di Borrelli

"Sono stato insultato e preso a pernacchie da ragazzi legati a famiglie del Pallonetto senza una ragione. Poi sono scappati appena hanno pensato che potevo chiamare le guardie. Conosco bene queste famiglie e posso dire loro che hanno cresciuto proprio bene i loro figli. Noi non ci pieghiamo", denuncia Francesco Emilio Borrelli sulla sua pagina Facebook, dopo gli insulti subiti sul lungomare di Napoli.

Borrelli ha poi incontrato un uomo possessore del reddito di Cittadinanza (che lo aveva già importunato nell'ospedale Pellegrini) che armato di telefonino ha accusato il consigliere Regionale di averlo chiamato camorrista. "La mala Napoli la combatto sempre, al contrario di altri", ha poi concluso Borrelli, prima dell'arrivo della polizia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mi hanno insultato e preso a pernacchie": la denuncia di Borrelli

NapoliToday è in caricamento