menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Crollo calcinacci Riviera Chiaia (Foto Borrelli)

Crollo calcinacci Riviera Chiaia (Foto Borrelli)

Calcinacci si abbattono su un'edicola alla Riviera di Chiaia

"Quanti condomini anche facoltosi scelgono di non svolgere i lavori di ristrutturazione per risparmiare?" Denunciano Borrelli e Simioli

"Alla Riviera di Chiaia all'altezza del Commissariato di Polizia è caduto un pezzo di cornicione da un edificio, che si è schiantato sul marciapiedi". A riferirlo, Francesco Emilio Borrelli dei Verdi e Gianni Simioli della radiazza.

L'edificio, dove è installata una targa in marmo dedicata dal Comune di Napoli a Ramón Gómez de la Serna autore de La donna d'ambra, romanzo ambientato proprio a Napoli, è da tempo stato "imbracato" e da mesi viene segnalato alle autorità preposte come pericoloso.

"E' evidente che questi interventi tampone se non vengono seguiti da lavori strutturali con il passare del tempo si rivelano non capaci di arginare i crolli mettendo in serio rischio l'incolumità di chi si trova a passare. Ci domandiamo quanti condomini anche facoltosi scelgono di non svolgere i lavori di ristrutturazione per risparmiare? Non sono passibili di denuncia coloro che pur sapendo i pericoli degli stabili di cui sono proprietari non li rendono sicuri? Le spese dei Vigili del Fuoco che devono spicconare gli edifici privati da cui piovono pietre e calcinacci non dovrebbero essere a carico dei condomini se l'edificio è palesemente in condizioni di degrado?" E' il grido d'allarme di Borrelli e Simioli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Vitamina E, Covid e sesso. Cosa sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento