Chiaia Chiaia / Via Francesco Caracciolo

"Il Bateau mouche ha violato i limiti dell'Area Marina Protetta"

La denuncia arriva dal Csi Gaiola che però specifica: "Basta alla strumentazioni politiche di questa segnalazione, la responsabilità è del Comandante che deve conoscere le normative"

Bateau mouche viola limiti area protetta @CSI Gaiola

Il Centro Studi Interdisciplinare Gaiola denuncia che il Bateau mouche, il battello cittadino inaugurato lo scorso sabato che fa il giro turistico del Golfo di Napoli, ha violato i limiti dell'area marina protetta, e pubblica una foto (che sì può vedere in testa all'articolo) che dimostra la noncuranza della norma di sicurezza.

"Dopo un'intera estate passata a lottare contro i motoscafisti della domenica che sfrecciano all'interno del Parco - si legge sulla pagina facebook del Csi Gaiola Onlus -, è avvilente vedere sfrecciare assieme a loro persino il tanto atteso "Bateau mouche" cittadino, incurante dei limiti dell'Area Marina Protetta e della storica meda cardinale SUD che indica il limite delle acque non sicure per la navigazione".

Fioccano i commenti e non manca, evidentemente, chi utilizza la segnalazione per strumentalizzazioni politiche, tanto che dal centro Studi sono costretti ad intervenire nuovamente per specificare le responsabilità: "Stiamo notando - si legge ancora - che questo nostro post sta venendo utilizzato per strane strumentalizzazioni politiche che esulano dalla nostra volontà. La responsabilità nella conduzione di una qualsiasi imbarcazione è del comandante che è tenuto a conoscere la normativa che regola la navigazione nei diversi tratti di costa. Tutte le altre considerazioni personali di vario genere sul bateau mouche non riguardano la vicenda segnalata".


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Bateau mouche ha violato i limiti dell'Area Marina Protetta"

NapoliToday è in caricamento