rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Casoria Casoria

Carabinieri interrompono summit di pregiudicati in un deposito

Nel magazzino di Casoria vi erano il titolare e 12 pregiudicati: 10 sono ritenuti affiliati o contigui ai clan camorristici dei Licciardi e dei Contini

Ad Arpino di Casoria i carabinieri, in seguito ad una telefonata anonima, hanno interrotto un summit di pregiudicati che era in corso in un magazzino per il commercio all'ingrosso di capi di abbigliamento.

Nel deposito, oltre al titolare, vi erano 12 pregiudicati: 10 sono ritenuti affiliati o contigui ai clan camorristici dei Licciardi e dei Contini, attivi in diversi quartieri di Napoli e nell'hinterland settentrionale. Ai militari hanno dichiarato di essere andati nel deposito per fare compere. Davanti al magazzino erano parcheggiate un'auto di grossa cilindrata e diverse vetture appena acquistate. I controlli non hanno portato al rinvenimento di armi o droga.

Gli investigatori ipotizzano che la riunione fosse stata indetta per organizzare i traffici illeciti nel territorio.

Carabinieri nel deposito di abbigliamento a Casoria

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri interrompono summit di pregiudicati in un deposito

NapoliToday è in caricamento