menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casoria, protesta contro il taglio dei treni. Stazione occupata

Manifestazione dei pendolari in vista del numero minore di corse sulla linea tra Napoli ed Aversa. Secondo il rapporto Pendolaria 2010 di Legambiente, il 2011 anno nero del trasporto ferroviario in Italia

Un gruppo di pendolari ha occupato questa mattina la stazione di Casoria. La manifestazione di protesta, da quanto si apprende, è stata organizzata contro "il taglio delle corse sulla linea ferroviaria tra Napoli ed Aversa".

Proprio nei giorni scorsi, oltre a un sit-in dei cittadini di Gragnano per manifestare contro la soppressione del treno che collegava la città della pasta con Castellammare e Torre Annunziata, era giunta la notizia del 2001 come anno nero del trasporto ferroviario in Italia.

Secondo quanto emerso dal rapporto Pendolaria 2010 di Legambiente, infatti, verranno tagliati 154 treni a lunga percorrenza su 600 mentre, per quanto riguarda il servizio ferroviario pendolare, mancano 800 milioni di euro rispetto al 2010, ossia il 45% delle risorse necessarie per garantire un servizio.

La conseguenza inevitabile sarà un drastico taglio dei treni in circolazione. Una situazione preoccupante visto il numero dei pendolari italiani chr ammontanto, ogni giorno, a 2,7 milioni di cittadini.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento