Casoria

Pornoricatti via web, scatta l'estorsione: "Paga o metto il video online"

Ultima vittima un impiegato di Casoria. Rimasto senza mutande in chat, si è visto arrivare la richiesta di 500 euro per non diffondere in rete le immagini. L'uomo si è recato dai carabinieri e ha sporto denuncia

Sexy chat

Estorsioni sul web a sfondo sessuale. L'ultima vittima è un impiegato 34enne di Casoria che una sera ha deciso di frequentare un noto sito di chat ove è possibile vedere gli utenti collegati attraverso web cam. Curve da urlo per una bionda ragazza, 22 anni appena, il via a un gioco sexy, ed ecco poco dopo apparire la ragazza senza veli.

Poi la richiesta: se anche il 34enne si fosse mostrato nudo, la giovane avrebbe accettato di fare quello che lui voleva. Ma una volta volata via la biancheria intima maschile - si legge sul Mattino - l'uomo si è visto giungere la richiesta di 500 euro per non diffondere in rete le immagini compromettenti. Dal panico alla 'soluzione': 200 euro su un conto intestato ad un marocchino.


Il giorno dopo, la seconda richiesta che ha però fatto scattare la denuncia presso i carabinieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pornoricatti via web, scatta l'estorsione: "Paga o metto il video online"

NapoliToday è in caricamento