rotate-mobile
Casoria Casoria / Piazza Giovanni Pisa

Casoria, doppio furto: sparisce di nuovo il cuore dalla statua di Gesù

L'ultimo colpo due mesi fa. Il primo esemplare in oro era stato sostituito con uno in ottone. La statua si trova sul tetto dell'istituto Sacro Cuore. Suor Carmen: "Mi auguro che chi l'ha rubato si possa pentire"

In questi giorni di festa nessuno si era accorto di nulla. Tutto sembrava procedere nella normalità quando durante la messa di Natale i fedeli hanno scoperto la dura verità. Il cuore della grande statua del Cristo, simbolo dell'istituto "Sacro Cuore" di Casoria, era stato nuovamente rubato

Il primo esemplare in oro era stato coniato nel lontano 1965 fondendo gli oggetti donati dai bambini della parrocchia. Sparito ad ottobre per mano di alcuni malintenzionati, era stato sostituito da un nuovo cuore, stavolta di ottone.

Il furto è avvenuto la settimana scorsa nella notte tra lunedì e martedì, la stessa notte in cui è stata fatta la rapina in casa di un imprenditore casoriano picchiato violentemente con i suoi familiari. Un evento crudele che ha fatto passare inosservato il secondo furto del cuore della statua del Cristo.

Come ha spiegato al Mattino suor Carmen, la madre superiora del convento fondato da santa Giulia Salzano: "Quel cuore rappresentava l’amore degli alunni e dei fedeli che hanno da sempre creduto nel nostro progetto di evangelizzazione. Mi auguro che chi l’abbia rubato si possa pentire e ce lo faccia ritrovare quanto prima, anche in maniera anonima: per noi e la nostra comunità è troppo importante tornare in possesso di quell’oggetto”.

Furto al Sacro Cuore di Gesù - Foto V. Scotti

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casoria, doppio furto: sparisce di nuovo il cuore dalla statua di Gesù

NapoliToday è in caricamento