menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il CAM di Casoria

Il CAM di Casoria

CAM a rischio chiusura, ora si mobilita la politica

Una soluzione potrebbe essere quella di utilizzare il sostegno dei privati. Villari: "Ciò che deve cambiare è l'atteggiamento delle istituzioni nei confronti della cultura in senso lato"

La sfida del Contemporary Art Museum di Casoria non si può perdere. Lo dice l’ex sottosegretario ai Beni Culturali Riccardo Villari che commenta così - si legge sulle Cronache di Napoli -. la provocazione del museo campano arrivato ad appiccare al fuoco le sue opere.

Il museo, ricorda Villari, è nato grazie ad un atto di coraggio. "Il coraggio - spiega - di far nascere un luogo di cultura in una zona di frontiera, in un’area a nord di Napoli. Il Comune e la Regione hanno raccolto l’iniziativa di Antonio Manfredi, direttore del museo. Il problema, quindi, va circoscritto nell’ambito regionale perchè questa è un’istituzione locale. Raccolgo questo grido di dolore. Parlerò con l’assessore regionale alla Cultura, Caterina Miraglia. Ci muoveremo anche come consulta culturale del Pdl, che stiamo cercando di riunire su base locale. Cercheremo di dare risposte alla sofferenza di queste persone”.


Una soluzione potrebbe essere quella di utilizzare il sostegno dei privati. "Ma ciò che deve cambiare è l’atteggiamento delle istituzioni nei confronti della cultura in senso lato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Esplosione ai Colli Aminei, distrutto un negozio

  • Cronaca

    Lite finisce nel sangue, uomo ucciso a colpi di cric

  • Cronaca

    Riaprono i negozi: "Pochi clienti e molte attività sono già fallite"

  • Cronaca

    Tragedia in metropolitana: uomo travolto da un treno

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento