Domenica, 25 Luglio 2021
Cardito

Fucile a canne mozze in bagno in una macelleria

Sequestrato dai carabinieri

I carabinieri della stazione di Afragola hanno arrestato per detenzione di arma clandestina e ricettazione un 33enne del posto già noto alle forze dell’ordine.

I militari dell’arma - con il supporto attivo dei colleghi della stazione di Crispano - hanno perquisito la macelleria in Cardito di cui il 33enne è il gestore. Rinvenuta e sequestrata - all’interno del bagno - un fucile a canne mozze. L’ arrestato è stato condotto al carcere di Poggioreale in attesa di giudizio.

Aggiornamenti

L'esito dell'udienza di convalida, celebratasi ieri, è stata disposta la scarcerazione per il 33 enne arrestato il 20 febbraio con l'accusa di detenzione di arma clandestina e ricettazione dai Carabinieri della Stazione di Afragola con il supporto attivo dei colleghi della Stazione di Crispano. In sede di interrogatorio e udienza di convalida, il Giudice del Tribunale di Napoli Nord ha disposto la scarcerazione dell'indagato accogliendo le doglianze e richieste della difesa assunta dall'Avv. Vincenzo Esposito. L'indagato ha spiegato le ragioni per le quali deteneva l'arma rinvenuta, offrendo così un contributo conoscitivo sull'intera vicenda che lo ha visto protagonista. La difesa ha prodotto copiosa documentazione comprovante l'esercizio di una regolare attività lavorativa, sottolineando, altresì, l'assenza di pregresse condanne e procedimenti pendenti, rimarcando l'estraneità del soggetto a circuiti delinquenziali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fucile a canne mozze in bagno in una macelleria

NapoliToday è in caricamento