menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti, il sindaco di Caivano irremovibile: "Non tradirò i miei concittadini"

Antonio Falco non ritira l'ordinanza. "Cesaro ha preso una decisione senza consultarci indicando un capannone che è ancora in uso da parte di una nostra società che si occupa di ambiente. Il nostro territorio non merita questo"

Antonio Falco, sindaco di Caivano, è irremovibile in merito all'ordinanza che vieta l'accesso ai mezzi con i rifiuti nel sito indicato dal presidente della Provincia di Napoli Luigi Cesaro come area di trasferenza per alleviare l'emergenza che colpisce il capoluogo e l'hinterland.

"Piuttosto che ritirarla mi dimetto. Non mi metterò contro 40mila persone - ha affermato Falco al suo arrivo a Palazzo Matteotti, sede della Provincia per prendere parte a una riunione - Non tradirò i miei cittadini. Cesaro ha preso una decisione senza consultarci, indicando un capannone che non è dismesso, ma ancora in uso da parte di una nostra società che si occupa di ambiente. Se non cambiano le cose, rischiamo di avere a Caivano una Napoli bis".


"Quello di sabato è stato un blitz per Caivano - ha detto ancora - Il nostro territorio non lo merita, abbiamo già l'impianto stir e le ecoballe. I cittadini continueranno a protestare". (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

social

Lotto, estrazione di giovedì 22 aprile 2021

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Omicidio Cerrato, la moglie: “Erano dei vigliacchi”

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento