menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caivano, contratto a tempo indeterminato per trentaquattro LSU

Venti anni di attesa per la regolarizzazione del rapporto di lavoro. Giovanni Nughes della CGIL ha firmato l'accordo con il Comune, assessori al ramo e il primo cittadino Antonio Falco

Un contratto a tempo indeterminato. Il sogno per trentaquattro lavoratori socialmente utili di Caivano diventa realtà. Aspettavano la regolarizzazione del proprio rapporto di lavoro da vent’anni e adesso arriva l’accordo. Giovanni Nughes della CGIL che ha portato avanti la vertenza ha firmato l’accordo con il Comune, assessori al ramo e il primo cittadino Antonio Falco.

L’inizio della settimana potranno entrare in ufficio e svolgere mansioni di dipendenti comunali, come hanno sempre fatto, ma questa volta con una novità. La novità: saranno anche retribuiti come tutti gli altri dipendenti comunali. Da anni infatti i lavoratori operanti su Caivano, pur essendo operativi come qualsiasi altro impiegato comunale, percepivano poco più di cinquecento euro al mese.


Eppure molti di loro erano impiegati addirittura nella Polizia Municipale, per sopperire alla mancanza cronica di personale scaturita dal blocco delle assunzioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento