CasoriaToday

Rivolta nel Parco Verde, in 50 aggrediscono una pattuglia di polizia

L'episodio è avvenuto il 4 maggio. Un gruppo di persone ha fatto ritirare gli agenti per permettere la fuga ad un fermato. Ieri l'arresto di cinque persone, ritenuti i principali esponenti del gruppo

Polizia

Lo scorso 4 maggio avevano aggredito degli agenti per permettere la fuga ad uno di loro, trovato in possesso di due pistole e 45 colpi: in cinque sono ieri stati individuati e arrestati. La vicenda si è svolta nel Parco Verde di Caivano. I cinque finiti in manette sono indiziati, a vario titolo, di porto e detenzione abusiva di armi, violenza, e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

I poliziotti quel giorno controllavano l'Isolato B4/4. Notarono un uomo che, dopo aver armeggiato accanto ad un tombino, provava ad allontanarsi sul suo scooter. Bloccato, gli agenti recuperarono nel tombino un borsello con dentro due revolver e 45 proiettili.

A quel punto la svolta in negativo della situazione, pericolosa per gli agenti: l'uomo si divincolò e scappò, venendo difeso dall'intervento di una cinquantina di persone che costrinsero i poliziotti ad allontanarsi per evitare ulteriori e più gravi conseguenze.

Mentre due agenti di polizia venivano curati nell'ospedale di Frattamaggiore (lesioni guaribili in sette giorni), partivano le indagini, che hanno portato ad individuare l'uomo dei due revolver e quattro elementi tra quelli intervenuti, ritenuti dagli inquirenti a capo del gruppo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Covid-19 e polmonite interstiziale, quando l’infezione colpisce i polmoni: l’intervista allo pneumologo

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

Torna su
NapoliToday è in caricamento