menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Porto: sequestrati allevamenti abusivi di cozze

A Napoli, spesso di parla di pesce avariato e mancanza di certificazioni di igiene e garazia sul cibo. Questa volta, l'abusivismo riguarda le cozze

Pesce avariato, sequestri e la voce allarmante di un biologo dell'università, che parla di condizioni igieniche molto preoccupanti. A Napoli, i casi di cene e i pranzi non digeriti, sono molto frequenti, anche se non se ne può fare di tutta l'erba un fascio.

Dopo il sequestro di oltre 20 quintali di cozze avvenuto solo una settimana fa lungo la tratta di costa di Pozzuoli, a poca distanza temporale, nuovi controlli sono stati fatti ai venditori ambulanti. Neanche questa volta il risultato delle indagini è stato positivo: all'altezza del 'faro rosso' sono stati smantellati e sequestrati allevamenti di mitili, o cozze, sorti abusivamente e destinati al mercato per la vendita al consumo. A mancare è stato un elemento fondamentale: la certificazione di igiene e garanzia.

Insomma in quel di Napoli, le regole fondamentali del buon venditore non vengono sempre rispettate. Dalle case ai ristoranti, il pesce che arriva sulla tavola non è sempre certificato e questo ne delinea una dubbia provenienza. E a soffrirne sono solo i palati più raffinati, insieme al loro stomaco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di martedì 6 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento