menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Studenti in corteo: uova e petardi. Tensioni a Via Marina

Imbrattata la sede della Bnl in via Medina. Dopo aver occupato la banchina del molo Beverello, i manifestanti che protestano contro la riforma Gelmini si sono spostati alla Stazione Centrale. Scontri con automobilisti vicino al varco Pisacane

Alcuni petardi sono stati fatti esplodere al passaggio del corteo dei manifestanti che sta sfilando in città in queste ore contro la riforma Gelmini. Analoghi casi a Roma e a Milano.

Presenti migliaia di studenti, disoccupati del progetto Bros, Cobas e centri sociali, docenti universitari e gruppi di genitori.

Le esplosioni sono avvenute nei pressi della sede della Provincia e della Questura. Dai manifestanti anche lanci di uova con dentro vernice rossa che hanno colpito la sede della Bnl in via Medina. La pittura ha infatti imbrattato l'ingresso dell'istituto di credito.

Il gruppo si è poi spostato sulla banchina del molo Beverello ove hanno tentato invano di occupare un aliscafo diretto alle isole del golfo. Il passaggio successivo si è avuto alla Stazione Centrale con i manifestanti nel punto diretto allo snodo di accesso dei treni alla sede ferroviaria.  Dagli altoparlanti vengono annunciati ritardi nell'arrivo e nella partenza dei convogli.

E ancora: momenti di tensione in via Marina. Alcuni automobilisti stavano cercando di oltrepassare il cordolo che divide la carreggiata per evitare il corteo, ma uno scooter ha però urtato alcuni manifestanti ed è nato un parapiglia. Sono intervenuti alcuni agenti della polizia municipale per dividere manifestanti ed automobilisti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento