Porto San Ferdinando / Via Ammiraglio Ferdinando Acton

La nave della Legalità: da Napoli a Palermo per dire no alla camorra

Nel ventunesimo anniversario della strage di Capaci tremila ragazzi si imbarcheranno per raggiungere il porto di Palermo. Presenti anche Grasso, Don Ciotti e il ministro Carrozza

La nave

Salperà nelle prossime ore la Nave della Legalità, iniziativa di Grandi Navi Veloci e Snav, giunta all'ottava edizione e organizzata dal Miur e dalla Fondazione Falcone. Il 23 maggio, nel ventunesimo anniversario della strage di Capaci, tremila ragazzi, provenienti da associazioni e istituti di tutte le regioni d'Italia, si imbarcheranno da Civitavecchia e Napoli per raggiungere, in contemporanea, il porto di Palermo, a bordo dei traghetti Snav Toscana e Splendid.

Viaggeranno a bordo della nave Splendid, insieme ai giovani, Pietro Grasso, presidente del Senato, e il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Maria Chiara Carrozza. A Napoli, sul traghetto Snav Toscana, s'imbarcherà don Ciotti.


La Nave della Legalità è un'iniziativa che vuole sottolineare l'impegno dei magistrati antimafia Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, per mantenere viva la memoria delle stragi di Capaci e via D'Amelio, ed essere una testimonianza per i giovani, per ispirarli nella lotta contro le associazioni malavitose. Le navi saranno accolte nei porti da due gigantografie di Falcone e Borsellino per testimoniare l’unione contro le mafie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nave della Legalità: da Napoli a Palermo per dire no alla camorra

NapoliToday è in caricamento