rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Porto Porto / Piazza Municipio

Operaio morto ai cantieri Metro: “L'impalcatura violava le norme di sicurezza”

La struttura dalla quale è precipitato lo scorso sabato, in piazza Municipio, Salvatore Renna, mancava di alcune tavole della passerella ed era priva di paratie laterali

L'impalcatura dei lavori alla metro di piazza Municipio dalla quale, sabato scorso, è precipitato l'operaio 41enne Salvatore Renna perdendo la vita, era costruita in violazione delle norme di sicurezza.

È quanto hanno stabilito, al termine del sopralluogo effettuato stamani, il procuratore aggiunto Luigi Frunzio, il sostituto Emilia Galante, il medico legale e da personale dell'Asl. Montata sopra le scale della metropolitana per consentire agli operai di intonacare il soffitto della stazione, presentava numerose irregolarità: priva delle paratie laterali, mancava anche di alcune tavole metalliche che ne componevano la passerella per gli operai.

Renna potrebbe essere morto semplicemente per aver messo un piede nel vuoto, cadendo così a testa in giù. Gli inquirenti stanno acquisendo i documenti relativi alla posizione lavorativa della vittima, che pare fosse in nero. Successivamente sarà disposta l'autopsia, e partiranno gli avvisi di garanzia per gli indagati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaio morto ai cantieri Metro: “L'impalcatura violava le norme di sicurezza”

NapoliToday è in caricamento